Quali pappe svezzamento per il mio bambino?

La gravidanza è un’esperienza indimenticabile per una donna: sono indescrivibili le sensazioni quando si sente il bambino crescere dentro di sé e si instaura con lui un legame indissolubile che, da quando è in grembo, prosegue fino all’allattamento: quest’ultimo è un momento fondamentale perché il latte materno è una vera e propria fonte di benessere per il bambino, prevenendo l’insorgenza di infezioni e patologie.

Il momento più “temuto” è lo svezzamento, quando comincerai a diradare l’allattamento al seno in favore di un’alimentazione gradualmente più solida o semi-solida per il nascituro: si tratta più che altro di una forma di “Alimentazione Complementare” che va ad aggiungersi al latte materno che, se possibile, deve essere somministrato all’incirca fino all’età di 2 anni.

Devi sapere che non esiste il momento giusto per svezzare il bambino: certamente dopo i 4-5 mesi il bambino guadagna un certo sviluppo dell’apparato digerente, riesce a mantenersi più tempo seduto, perde lo stimolo a succhiare e sviluppa invece quello della masticazione. All’età di 6-8 mesi il bambino è pronto per essere svezzato ma ricorda non forzare il piccolo, ma asseconda i suoi desideri e i suoi tempi, proprio come avviene per i primi passi o le prime parole.

Lo svezzamento deve includere creme, carne e pesce magari omogenizzati o frullati, frutta, verdure ricche di fibre che combattono la stipsi nel bambino, carboidrati e i legumi, fondamentali per fornire il giusto apporto di proteine vegetali: approfitta di questa ricchezza, propria della tradizione alimentare mediterranea, e divertiti nel preparare per tuo figlio pappe svezzamento gustose, colorate e ricche di sostanze nutritive.

Le più buone pappe svezzamento per tuo figlio

La Pappa Lattea alla mela è tra le pappe svezzamento più semplici da preparare: devi grattugiare una mela e unire la polpa ottenuta a della crema di riso istantanea e del latte formula.

Molto simile è la Pappa Lattea alla pera, per la quale dovrai procurarti prettamente del latte di tipo 2 e dell’omogenizzato alla pera: ricorda che la pera è uno dei primi frutti da inserire in fase di svezzamento (assieme alla banana, alla mela e alle prugne) essendo tra i cibi più digeribili e delicati per lo stomaco di un bambino.

Al tuo bambino piacerà anche la Vellutata di patate e carote: dovrai solamente cuocere a vapore i due ortaggi, frullarli e condire il composto con dell’olio evo e del formaggio grattugiato, introducibile nella dieta del bambino all’incirca dai 5 mesi di età. Le verdure sono fondamentali per la crescita sana del bambino e riducendole in poltiglia col passaverdura sarà più facile farle piacere a tuo figlio. Fai quindi bollire una patata, una zucchina, una carota e qualche foglia di lattuga, per poi schiacciare il tutto e unirlo con la stessa acqua di cottura (ovvero il brodo vegetale, alla base di quasi tutte le pappe per lo svezzamento): unisci un po’ di crema di riso e condisci con grana e olio evo, ottenendo così una buonissima Prima Pappa, alla quale potrai dare un tocco in più con del prosciutto cotto sminuzzato.

Svezzamento a base di pesce, carne e formaggi

Quando cucini per tuo figlio, metti in pratica modi di cottura sani eliminando dunque olio bollente, burro fuso e fritture, optando solo per l’olio extra vergine di oliva e allungando tutte le pappe per lo svezzamento con acqua o brodo vegetale.

Abitua poi il bambino a mangiare senza sale né zucchero, introducendo infine le proteine animali gradualmente e senza eccessi: ricorda infatti che un regime alimentare troppo proteico ha come conseguenza l’obesità infantile.

Quando tuo figlio supera i 7-8 mesi, introduci nella sua alimentazione il pesce, la carne e qualche carboidrato come della semplice pastina Sabbiolina in brodo vegetale con un po’ di formaggio grattugiato.

Un’ottima ricetta per avvicinare il tuo bambino al pesce è preparare della Crema di Platessa cuocendo il pesce a vapore assieme alle zucchine e alle carote tagliate a pezzetti piccolissimi: dopo aver sminuzzato anche il pesce, amalgama il tutto aggiungendo un filo di olio evo crudo.

Prova poi a cucinare la Crema ricca di vitello e finocchio: comincia a far bollire i finocchi con le patate, poi passali col tritatutto aggiungendovi poi una tazza dell’acqua di cottura, della crema di tapioca e infine l’omogeneizzato di vitello.

Il formaggio grattugiato, così come formaggi simili alla ricotta fresca e allo yogurt, possono tendenzialmente essere introdotti già tra i 5 e i 7 mesi, sempre previo consulto del tuo pediatra: alla stregua di questo, un’ottima pappa per lo svezzamento è quella a base di Zucca e stracchino, una ricetta questa che tuo figlio amerà per il suo colore aranciato ma anche per la presenza della zucca, il cui sapore dolce sicuramente sarà gradito al palato di un bambino. Basta far bollire in brodo vegetale la zucca, schiacciarla con la forchetta e unire poi della farina di mais e tapioca: diluisci, se necessario, con un po’ di brodo e fai sciogliere dentro lo stracchino.

Se cerchi prodotti sicuri per tuo figlio e sottoposti a rigidi controlli di qualità, visita il sito BUONA : il meglio del mondo biologico per il benessere del tuo bambino!

Condividi questo articolo