Cibo biologico per l’infanzia – Scopri la linea BuonaBio

Svezzamento con cibo biologico

Durante lo svezzamento, il cibo biologico permette al bambino di assimilare tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno senza la presenza di pesticidi o diserbanti nocivi per l’organismo.
Lo svezzamento inizia fra il quarto e il sesto mese d’età e questa fase implica il consumo di alimenti differenti dal latte ed iniziare in questo modo un regime dietetico a base di cibi solidi.
Per evitare l’insorgere di intolleranze e allergie, è dunque bene scegliere quelli giusti, basti pensare alle pappe complete studiate appositamente per l’infante, le quali contengono tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno, specialmente il ferro.

 

Quando iniziare lo svezzamento con il cibo biologico

È possibile iniziare lo svezzamento in qualunque momento dell’anno.
Le prime pappe saranno a base di brodo vegetale, verdure cotte e frullate (vanno benissimo anche i legumi), crema di riso/multicereali oppure pastina.
Via libera anche alle proteine come formaggi freschi come crescenza o ricotta, Formaggio grattugiato, prosciutto cotto e tuorlo d’uovo.
Sì anche all’olio extra vergine di oliva, ma evitare il sale per far abituare il bambino al vero sapore dei cibi.
Per quanto riguarda invece le quantità, ecco qualche indicazione molto utile:

  • dai 5 agli 8 mesi: 20 grammi di pastina, 30/40 grammi di carne frullata o mezzo vasetto di omogenizzato, 20/30 grammi di prosciutto cotto, 30/40 grammi di formaggio fresco, tre cucchiai di crema di riso/mais/tapioca.
    Se si desidera utilizzare il Formaggio grattugiato, non servirlo insieme alla carne.
    Per quanto riguarda invece i frutti, è bene servirne solo metà porzione oppure un vasetto di omogeneizzato, mentre per l’olio d’oliva un cucchiaino è più che sufficiente;
  • dagli 8 ai 12 mesi: 30/40 grammi di carne oppure un vasetto di omogeneizzato, un cucchiaino d’olio d’oliva, 30 grammi di prosciutto cotto, 30/40 grammi di formaggio fresco oppure 20 di Parmigiano, 30/40 grammi di pastina oppure 3/4 cucchiai di crema di cereali o semolino, 20/30 grammi di passato di verdura.
    La frutta fresca o frullata bisognerebbe darla tutti i giorni come spuntino della mattina e del pomeriggio.
    In alternativa si potrebbe optare per lo yogurt bianco o alla frutta.

È molto importante rispettare le preferenze alimentari del bambino e soprattutto non forzarlo a mangiare; bisogna infatti tenere sempre a mente che ha bisogno del suo tempo per abituarsi ai nuovi cibi.

 

Cibi da evitare durante lo svezzamento

Durante lo svezzamento, si raccomanda di non somministrare al bambino carne/pesce crudo, frutti di mare, caffè, tè, burro, formaggi grassi, insaccati grassi come salame, pancetta, lardo, mortadella e cibi salati/zuccherati, in quanto l’organismo del bambino non è ancora in grado di assimilarli e potrebbero pertanto arrecargli dei danni.

 

Pappe biologiche svezzamento Buona

Il marchio italiano Buona è specializzato nella produzione e vendita di pappe biologiche appositamente studiate per lo svezzamento del bambino.
Al fine di andare incontro alle differenti esigenze e preferenze alimentari, offre un vasto assortimento di prodotti, tra cui:

  • Ugo e l’olio: confezione da 250 ml di olio extra vergine di oliva prodotto con olive biologiche italiane delle varietà Correggiolo, Leccino, Moraiolo e Frantoio. Al fine di mantenere intatti sia il sapore, sia i valori dei tocoferoli e dei polifenoli, queste ultime vengono frante entro tre ore dalla raccolta. Il prodotto ha una tiratura limitata a 3999 bottiglie ed è caratterizzato da un gusto poco amaro e bassa acidità.
  • Mina e la sabbiolina pastina: pastina di semola di grano duro ricca di Vitamine del gruppo B, ferro e calcio.
    Adatta ai bambini dal quarto mese d’età compiuto.
  • Beppino e la crema di semolino: prodotto composto da semola di grano duro italiana proveniente da agricoltura biologica.
    Oltre ad essere ricco di fosforo e calcio, contiene vitamina C, le vitamine del gruppo B e tiamina.
  • Otto e il biscotto: biscotto realizzato con farina di frumento proveniente da colture biologiche italiane.
    Adatto per gli spuntini dei bambini a partire dal sesto mese d’età, contiene ferro, calcio e vitamine del gruppo B.
  • Zeno e la crema ai 4 cereali: crema composta da farina di avena, riso, orzo e frumento provenienti da coltivazioni biologiche nostrane. Contiene le vitamine del gruppo B, vitamina C e calcio. È adatta ai bambini dal quarto mese in su.
  • Spino e il semino pastina di riso: pastina di riso biologica priva di glutine e con vitamine B1.
    Il prodotto è adatto ai bambini dal quarto mese d’età in su.
Condividi questo articolo