Vitamine per le difese immunitarie – Consigli di Buona

Come aumentare le difese immunitarie dei bimbi

Il ruolo delle vitamine per le difese immunitarie

Stando a quanto recita il vecchio adagio, che vorrebbe che con una mela al giorno fosse semplice togliere il medico di torno, si potrebbe pensare che le difese immunitarie, ovvero la nostra efficace e naturale barriera contro gli agenti patogeni, possa essere rafforzata esclusivamente attraverso la corretta alimentazione.

Indubbiamente, come capita sempre per la saggezza popolare, il detto cela una gran parte di verità: mangiare cibi nutrienti, ricchi di alcune delle vitamine più importanti, può aiutare il sistema immunitario a combattere le malattie. Eppure, se per gli adulti questo concetto può essere facilmente assimilabile – anche se non sempre altrettanto applicato – come è possibile assicurarsi che i nostri piccoli assumano la corretta dose di vitamine?

I bambini, infatti, presentano necessità specifiche, soprattutto a livello di nutrienti che vanno a supporto delle difese immunitarie e, di conseguenza, deve essere posta particolare attenzione non solo alla loro alimentazione, bensì anche a eventuali integratori per bambini che possano sopperire a possibili carenze.

Vediamo di seguito quali sono le vitamine più importanti in tal senso, in quali alimenti puoi trovarle e come possono aiutarti a mantenere in salute i tuoi piccoli, anche se è importante ricordare che per una guida più approfondita e su misura dovrai fare riferimento al tuo pediatra.

 

Vitamine bambini: quali aiutano le difese immunitarie

La vitamina C è uno dei più grandi stimoli per il benessere del sistema immunitario di tutti, bimbi compresi. Non è un caso che la mancanza di vitamina C possa rendere più inclini ad ammalarsi.

Gli alimenti ricchi di vitamina C includono arance, pompelmi, mandarini, fragole, peperoni, spinaci, cavoli e broccoli: l’assunzione giornaliera di questa vitamina è essenziale per la salute del corpo. La buona notizia è che la vitamina C è presente in così tanti alimenti che la maggior parte degli adulti non deve assumere un integratore specifico a meno che un medico non lo consigli.

Eppure, i più piccoli spesso hanno bisogno di integratori per bambini che li aiutino a integrare il fabbisogno normalmente assunto coi cibi, soprattutto perché quest’ultimi sono tra quelli più collegati ad allergie e non sempre facilmente processabili dai bimbi.

Anche la vitamina B6 è vitale per supportare le reazioni biochimiche nel sistema immunitario. Gli alimenti che ne sono ricchi, come il pollo, il salmone, il tonno e i ceci, possono essere facilmente inseriti nella dieta dei più piccoli.

La vitamina E, antiossidante potente che supporta l’organismo nel combattere le infezioni, si trova all’interno di noci, semi e spinaci.

Una semplice regola può aiutarti quando scegli alimenti come frutta e verdura per i piccoli: più sono colorati, meglio è. Portando sui loro piatti dei veri e propri arcobaleni, non solo le pietanze appariranno immediatamente più allettanti alla vista, ma ti assicurerai il maggior numero possibile di vitamine e sostanze nutritive.

Costruire un sistema immunitario forte implica mantenere abitudini alimentari sane nel tempo, quindi armati di pazienza e i risultati arriveranno.

 

Gli integratori per bambini a supporto delle difese immunitarie

Anche se il modo ideale per fare il pieno di nutrienti essenziali è assumerli direttamente dal cibo, gli integratori per bambini possono aiutare a colmare alcune lacune nella loro dieta.

È importante notare che, anche nel caso di formulazioni sicure come quelle dei flaconcini Buona Difesa, gli integratori dovrebbero essere assunti dopo un confronto puntuale con un pediatra. Grazie all’intervento dello specialista, sarà possibile comprendere quali integratori saranno più adatti alla propria situazione specifica, evitando così non solo di spendere soldi inutili in prodotti generici ma anche di incorrere in potenziali effetti collaterali.

Per questi motivi, gli esperti suggeriscono, oltre a impostare una dieta che consenta ai piccoli di assumere vitamine attraverso il cibo, di parlare con il pediatra se stai valutando di far assumere integratori alimentari ai tuoi figli. Ricorda inoltre che, oltre al ruolo cruciale delle vitamine presenti nei migliori integratori per bambini, come i flaconcini Buona Difesa, altri elementi giocano un ruolo fondamentale per garantire il buon funzionamento del sistema immunitario.

Ecco che fare in modo che i piccoli siano sempre ben idratati può migliorare le difese immunitarie e aiutare a contrastare agenti patogeni e virus che tentano di minarle. L’acqua aiuta il corpo dei piccoli a sostenere tutti gli elementi che contribuiscono alla salute dell’organismo, in particolar modo agendo sui globuli bianchi. Assicurarsi di inserire nella loro dieta cibi idratanti, come cetrioli, sedano o anguria, così come che bevano molto è fondamentale per non vanificare gli sforzi compiuti.

 

Cosa fare quando gli integratori per bambini non bastano

Pur ricordando che l’intervento di un medico pediatra rimane necessario per procedere in caso di raffreddori o altre indisposizioni dei piccoli, quando le loro difese immunitarie subiscono un attacco e gli integratori non sono più sufficienti, si può contare sull’azione della linea per le vie respiratorie di Buona Difesa, i cui prodotti sono disponibili in diverse formulazioni e pensati per adattarsi alle esigenze di ogni fascia d’età. Si tratta di prodotti efficaci, che aiutano i tuoi piccoli a contrastare riniti, raffreddori, sinusiti e molto altro.

Condividi questo articolo